Metodologie Didattiche Innovative : Learning by doing

 

 

 

Quando si parla di interventi di formazione, una delle prime attività che saltano alla mente sono i corsi di formazione, tuttavia a questa tipologia se ne affiancano molte altre, quali seminari, workshop, convention, tavole rotonde, congressi, simposi e convegni.

 

Le metodologie didattiche variano in base agli obiettivi formativi, le principali sono:

 

la lezione frontale d’aula, dove un docente espone gli argomenti oggetto di apprendimento;

l’istruzione programmata, nella quale i temi sono presentati sequenzialmente;

la presentazione di casi di studio cioè l’analisi di fatti e situazioni concreti;

le esercitazioni che vedono i partecipanti impegnarsi attivamente nello svolgimento di determinate attività;

l’e-learning che vede l’utilizzo di tecnologie e piattaforme elettroniche a supporto della didattica;

le simulazioni e cioè la riproduzione di situazioni veritiere volte a facilitare lo studio, la comprensione e la gestione della realtà;

i business game ovvero mettere in pratica le competenze acquisite attraverso la simulazione di “situazioni d’affari” e il supporto di software dedicati;

la formazione on the job si sostanzia sull’affiancamento ad un collega esperto dal quale si <apprendono direttamente le modalità di lavoro;

i project work che vedono i partecipanti cimentarsi in progetti, esercitazioni di fine modulo, compiti da svolgere, individualmente o in piccoli team.

 

Da questo elenco delle principali metodologie didattiche si evince come un posto di rilievo sia rivestito dall’approccio Learning By Doing, imparare attraverso il fare, che è difatti tra le modalità di apprendimento più infallibili nel contesto della formazione strategica e che consente di avere una percezione e consapevolezza immediate, pratiche dei processi e delle skills con cui si deve familiarizzare, mettendoli, di fatto, direttamente in atto.

Si assiste quindi al passaggio dalla logica di “trasmissione” a quella di “appropriazione” del sapere; questo sistema di apprendimento attivo ed interattivo si basa, “sulla massima mobilitazione delle risorse individuali al fine di coinvolgere nell’atto di apprendere la globalità psicofisica dei soggetti, limitando al minimo funzionale i momenti di ricezione passiva di contenuti. L’apprendimento attivo non è una semplice modalità pedagogico-didattica alternativa ad altre, ma costituisce l’unico tentativo possibile di avvicinamento alla naturalità dell’apprendimento caratterizzata dalla copresenza interagente del sapere, del saper essere e del saper fare oltre che dal coinvolgimento contemporaneo delle risorse psichiche e di quelle corporee” (Vaccani 1979).

Investire in questo tipo di formazione rappresenta un valore aggiunto anche  per le imprese che puntano ad un’efficace valorizzazione e sviluppo delle risorse umane.

Naturalmente, all’interno di questo scenario un ruolo chiave è svolto dal formatore, la cui formazione deve essere, a sua volta, continua: Life Long Learning

 

Per ulteriori approfondimenti

www.maestrastefania.it

2 pensieri riguardo “Metodologie Didattiche Innovative : Learning by doing

  • 4 settembre 2017 in 18:27
    Permalink

    Sono.una docente della primaria vorrei informazioni sui corsi illustrati e come poter partecipare. Ovviamente anche i costi. Grazie

    Risposta
    • 5 settembre 2017 in 7:53
      Permalink

      L’articolo illustra medodologie didattiche innovative senza far riferimento a corsi di formazione.
      Le consigliamo di rivolgersi ad enti formativi accreditati MIUR

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *