Immissioni in ruolo 2018: risulta non coperto oltre il 50% dei posti disponibili

Nel corso dell’ultima riunione il Miur ha illustrato ai  i dati aggiornati al 12 settembre.

I dati sono aggiornati: Il dato è scomodo,  infatti, risulta non coperto oltre il 50% dei posti disponibili, per l’esaurimento delle graduatorie ad esaurimento e concorso 2016 o per la mancata pubblicazione delle graduatorie del concorso 2018 entro il 31 agosto.

La situazione non è delle migliori, perché a fronte di regioni e province in cui le graduatorie sono esaurite e i posti ci sono, ci sono graduatorie piene di aspiranti e pochi posti assegnati.

La mancanza di docenti, si registra soprattutto al Nord con solo il 21% di posti coperti alle medie, 35% alle superiori. Nel complesso, a Nord coperte soltanto il 37,4% delle cattedre. Al Centro la percentuale sale a 41, con punta negativa del 29,6% di posti coperti alle superiori e 18,9 % alle medie. A Sud la percentuale sale al 63,3%, con la punta più bassa alle superiori con il 52%, seguita dalle medie con il 53,6%.

Il Miur ha preso l’impegno di predisporre un decreto che stabilisca il 31 dicembre come data ultima per terminare i lavori delle commissioni, in modo che gli Uffici Scolastici possano procedere all’accantonamento dei posti per i docenti che ne hanno diritto dalle graduatorie approvate tra il 1° settembre e il 31 dicembre 2018, per il successivo 2019/20.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *