Diritto al lavoro disabili: trasferiti all’Inps nuovi fondi, prospetto informativo Disabili 2018 prorogato al 28 febbraio

La Legge n. 12 marzo 1999, n. 68 recante “Norme per il diritto al lavoro dei disabili” ha istituito, presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il Fondo per il diritto al lavoro dei disabili.

Con il Decreto del 16 marzo 2017 del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, registrato alla Corte dei Conti l’11 aprile 2017, Foglio n. 436, si è provveduto all’aggiornamento annuale del Decreto del 24 febbraio 2016, al fine di trasferire all’Inps le risorse dei contributi esonerativi che affluiscono al Fondo.

Prospetto Informativo Disabili 2018: il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali comunica che per alcuni interventi tecnici di manutenzione straordinariaservizi presenti sui portali istituzionali del Ministero del Lavoro, dell’ANPAL, dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro e di Cliclavoro non saranno disponibili.

Queste i disagi sottolineati dal Ministero:

  • La scadenza per l’invio del Prospetto Informativo è stata posticipata a mercoledì 28 febbraio 2018.
  • Cliclavoro: la sospensione dei servizi avverrà dalle 7.00 alle 13.00 di venerdì 2 febbraio 2018.
  • Dalle ore 8.00 alle ore 13.00, per adempiere alla procedura telematica delle dimissioni volontarie e risoluzione consensuale è possibile utilizzare l’app “Dimissioni Volontarie”, disponibile sia per i cittadini in possesso di SPID sia  per i soggetti abilitati che potranno accedere con le credenziali di Cliclavoro.
  • Garanzia Giovani: non sarà possibile effettuare le adesioni tramite il portale nazionale dalle 7.00 di venerdì 2 febbraio 2018 alle 7.00 di lunedì 5 febbraio 2018.
  • ANPAL: la sospensione dei servizi avverrà dalle 7.00 di venerdì 2 febbraio 2018 alle 7.00 di lunedì 5 febbraio 2018.

Vediamo di seguito quali sono i datori di lavoro che possono usufruire dell’incentivo all’assunzione.

Chi può godere dell’incentivo all’assunzione?

L’art. 13 della Legge 12 marzo 1999 n. 68 prevede che l’incentivo all’assunzione sia corrisposto mediante conguaglio nelle denunce contributive mensili e che sia concesso ai datori di lavoro privati e agli enti pubblici economici, per un periodo di 36 mesi nella misura del:

  • 70% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali, per le assunzioni a tempo indeterminato delle persone con riduzione della capacità lavorativa superiore al 79%, o con minorazioni ascritte dalla prima alla terza categoria, di cui alle tabelle annesse al testo unico delle norme in materia di pensioni di guerra;
  • 42253218 – detail of a man using a wheelchair in a park

    35% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali per le assunzioni a tempo indeterminato delle persone con riduzione della capacità lavorativa compresa tra il 67% e il 79%, o minorazioni ascritte dalla quarta alla sesta categoria di cui alle tabelle annesse al testo unico delle norme in materia di pensioni di guerra.

Il suddetto articolo prevede inoltre che l’incentivo sia concesso ai datori di lavoro privati e agli enti pubblici economici, nella misura del 70% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali, per lavoratori con disabilità intellettiva e psichica che comporti una riduzione della capacità lavorativa superiore al 45%:

  • per un periodo di 60 mesi, nel caso di assunzione a tempo indeterminato;
  • per tutta la durata del contratto, nel caso di assunzione a tempo determinato non inferiore a 12 mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *