Cinque docenti sospesi per non aver utilizzato il registro elettronico

Cinque docenti sono stati sospesi per non aver utilizzato il registro elettronico per segnare le assenze o inserire i voti, il singolare provvedimento che ha scatenato non poche polemiche è avvenuto a Catania presso l’istituto Majorana nel corso delle vacanze di Natale, i docenti in questione sono stati sospesi per 2 giorni dalla dirigente del plesso ed hanno ricevuto anche una decurtazione dello stipendio.

Il provvedimento della dirigente ha suscitato molte polemiche e perplessià, va ricordato infatti che in mancanza di un piano di dematerializzazione ed un’approvazione degli organi collegiali, l’utilizzo del registro elettronico non è obbligatorio, un aspetto questo chè è stato fatto notare dagli stessi docenti destinatari del provvedimento i quali hanno evidenziato che la compilazione non è avvenuta in quanto l’utilizzo del registro elettronico non è mai stata approvato e deliberato dal Collegio dei docenti, come più volte invece hanno chiesto i diretti interessati.

Oltre alla mancanza di una delibera sull’uso del registro elettronico i docenti hanno fatto presente che nella maggior parte delle aule dell’istituto i computer siano assenti per tanto risulta impossibile la compilazione del registro elettronico in tempo reale.

Insomma nonostante l’istituto non sia completamente organizzato per l’uso del Registro Elettronico, la dirigente ha comunque deciso di punire i docenti rei di non aver usato lo strumento che ricordiamo obbligatorio in quanto la legge impone al pubblico ufficiale, nell’esercizio delle sue funzioni, di documentare tempestivamente i fatti e gli atti e nel caso dei docenti ciò che accade nella classe durante la lezione è un fatto e un atto che va immediatamente registrato.

Consiglio la lettura dell articolo 61 del 179/16. Sono in corso le ispezioni e la formazione ai revisori. Mediamente ogni istituzione dovrebbe vedere dai 2000 ai 5500 euro di danno erariale .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *